Lorem ipsum dolor amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus.

Baker

Follow Us:

Il croissant: un po’ di storia

Onnipresente nelle colazioni al bar, pasticcerie, panifici, autogrill etc, rivisitato in migliaia di modi e amato da tutti, il croissant è un piacere per il palato e porta dentro di sè non solo una storia, ma anche una leggenda come molti prodotti di pasticceria.

Secondo delle storie popolari, le origini del croissant sarebbero legate alla celebrazione della sconfitta dell’Impero ottomano nell’assedio di Vienna del 1683 o in quello di Budapest del 1686.

Sembra infatti che i turchi (ottomani), per due lunghi mesi, abbiano assediato l’impero Asburgico, senza riuscire a sorpassare le difese. Decisero, così, di provare a raggiungere l’obiettivo scavando delle gallerie sotterranee da percorrere durante la notte.

Si racconta però che i fornai lavorando di notte li sentiremo e avvisarono le sentinelle, salvando, di fatto, la città.  Si parla di un pasticcere di nome Vendler, che ricevette, grazie a questo atto eroico, il diritto esclusivo di produrre qualcosa di speciale, per commemorare l’evento; sarebbero nati così i cornetti, con quella forma di mezzaluna che simboleggiava, appunto, il logo turco per eccellenza.

Per quanto riguarda la storia ufficiale ed accreditata, le origini del croissant vanno ritrovate nel kipferl austriaco, una specialità dolce o salata a forma di mezzaluna preparata con farina, burro, uova, acqua e zucchero e tuorlo d’uovo in superficie.

Tra il 1838 ed il 1839. L’ufficiale di artiglieria austriaco August Zang, in congedo, fondò la Boulangerie Viennoise (“Pasticceria viennese“), la cui sede sorse in via de Richelieu 92 a Parigi.

L’intento del locale era vendere specialità viennesi incluso, appunto, il kipferl; fu così che nacque la viennoiserie!

Il successo fu pressochè immediato, tanto che la piccola impresa artigianale cominciò ad essere imitata dai francesi, dando vita anche a versioni “alternative” dei dolci, arrivando al nuovo nome del kipferl che fu battezzato, appunto, croissant per la sua forma a mezzaluna. Questa parola, infatti, letteralmente vuol dire “crescente“, alludendo alla luna crescente e alla forma del tipico dolce.

I NOSTRI CROISSANT

I nostri croissant sono classicamente francesi, con molto burro. Utilizziamo il burro Corman, uno dei migliori in termini di produzione da pasticceria. E poi latte fresco, vaniglia del Madagascar, e tanti altri ingredienti speciali.

Li trovate vuoti o farciti con creme, marmellate, da noi troverete anche i buonissimi pain au chocolat con barrette di cioccolato all’interno.

Vi abbiamo raccontato un po’ di storia e ora non vi resta che assaggiare i nostri croissant! Potete farlo nella nostra pasticceria in via Zunino 25, dove potrete gustarli insieme ad un buon caffè o take away. Oppure trovate i nostri croissant al bar Al Vascello in via Giuseppe Mazzini 5, sempre ad Arenzano.

Croissant

Croissant

Croissant